Press "Enter" to skip to content

Fatti e analisi

  • Guerra Iraq-Iran, Mali, Merkel III: gli anniversari geopolitici del 22 settembre

    1554 – Muore l’esploratore e conquistatore spagnolo Francisco Vázquez de Coronado, che guidò spedizioni in Nuovo Messico e altri territori nel Sud-Ovest degli attuali Stati Uniti. 1761 – Giorgio III è incoronato re di Gran Bretagna e Irlanda (dal 1° ottobre 1801 re del Regno Unito). 1828 – Il fondatore e primo primo sovrano dell’impero Zulu, Shaka, viene assassinato dai

  • Carlo V, Franco caudillo di Spagna, Gold Standard: gli anniversari geopolitici del 21 settembre

    Oggi è la Giornata internazionale della pace, istituita dalle Nazioni Unite il 30 novembre 1981. La geopolitica è così tornata al centro della storia. La globalizzazione e il multilateralismo, anche nella sua forma di regionalismo, sono in crisi. È ricomparsa la tradizionale politica di potenza: la forza militare conta ancora. I conflitti non coinvolgono più

  • 7 giorni in Medio Oriente

    Nei territori palestinesi e nei paesi arabi mediorientali si guarda con attenzione e, al tempo stesso, con rassegnazione agli sviluppi post-elettorali in Israele. Con attenzione perché dopo due ravvicinate votazioni politiche l’opinione pubblica israeliana e palestinese (gli “arabi del 1948“) sembra essersi raccolta attorno a un ipotetico centro, meno ideologizzato, mentre l’estrema destra, benché sempre forte, appare ridimensionata.

  • 🔍🌎🎼 Il mondo questa settimana

    Colonna sonora (ispirata dalla prima notizia): Drones – Muse USA CONTRO IRAN [di Dario Fabbri] L’attacco contro i giacimenti petroliferi sauditi ha complicato i piani degli Stati Uniti. La scorsa settimana il progetto trumpiano si stava platealmente compiendo. Come più volte spiegato da Limes, anziché giungere alla guerra, la superpotenza punta a trascinare la Repubblica

  • La nuova centralità del Mediterraneo

    La carta inedita della settimana è dedicata al Mediterraneo e alla centralità geopolitica che ha nuovamente acquisito. Rimasto in ombra dopo la scoperta delle Americhe, il Mare Nostrum è tornato a essere dirimente dopo l’apertura del Canale di Suez, che ne ha fatto un perno dei commerci con l’Oceano Indiano e l’Asia grazie al passaggio attraverso

  • L’assedio di Gerusalemme, la Breccia di Porta Pia, il golpe in Centrafrica: gli anniversari geopolitici del 20 settembre

    1187 – Le truppe del sultano d’Egitto e Siria, Saladino, pongono sotto assedio Gerusalemme, dal 1099 capitale del Regno crociato di Gerusalemme. Dopo due settimane di scontri, le forze ayyubidi di Saladino riusciranno a espugnare la città decretando l’inizio del collasso del Regno. 1387 – Un gruppo di cardinali scismatici francesi riunito a Fondi, in opposizione a papa Urbano VI, dichiara invalido il

  • L’Arabia Saudita è all’angolo

    Gli attacchi di sabato scorso contro le raffinerie saudite, attribuiti all’Iran, hanno evidenziato tutta la fragilità di Riyad e le divisioni tra gli alleati americani del Golfo. L’appello a integrare la coalizione marittima anti-iraniana esprime proprio questa debolezza e la necessità di correre ai ripari. Su ogni altra cosa emerge la conferma che l’amministrazione americana non

  • Le 5 notizie più interessanti di oggi

    SANZIONI ALL’IRAN Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha istruito il segretario del Tesoro ad aumentare significativamente le sanzioni all’Iran in seguito all’attacco all’Arabia Saudita di sabato scorso. Perché conta: Non c’è nessun dettaglio su questo incremento. Il reale intento della Casa Bianca è prendere tempo. Trump non ha nessuna intenzione di lanciare una rappresaglia militare (una vera, per le dimostrazioni

  • Golpe in Thailandia, Perón dimissionario, Haiti: gli anniversari geopolitici del 19 settembre

    86 – Nasce Antonino Pio, XV imperatore romano dal 138 al 161. 1777 – Guerra d’indipendenza americana: si svolge la prima battaglia di Saratoga. Le truppe britanniche incassano una pesante sconfitta da parte dei soldati delle Tredici colonie.  1868 – Rivoluzione spagnola, detta “La Gloriosa”: forze navali spagnole con base a Cadice, comandate da Juan Bautista Topete y Carballo, si ammutinano contro

  • Chi di drone ferisce…

    Chi di drone ferisce, di drone perisce. È una mesta conclusione cui siamo obbligati a giungere dopo che gli attacchi dei droni (rivendicati dai ribelli huthi) alle raffinerie saudite hanno prodotto danni tali da incidere sul regolare rifornimento di petrolio verso tutto il mondo industrializzato. Negli ultimi 15 anni, e nel corso di un’evoluzione che li ha

  • Le 5 notizie più interessanti di oggi

      IL COMANDO NATO A ULM A Ulm, cittadina tedesca al confine tra Baviera e Baden-Württemberg, ha raggiunto una capacità operativa iniziale il Joint Support and Enabling Command della Nato. Perché conta: Si tratta di uno dei due nuovi comandi dell’Alleanza Atlantica, entrambi pensati per supervisionare la proiezione della forza militare verso est, ossia verso la Russia, in

  • Napoli, 24 settembre: “Dalle Libie all’Algeria, affari nostri”

    Martedì 24 settembre Limes Club Napoli organizza la presentazione del numero di Limes dedicato al Nordafrica, Dalle Libie all’Algeria, affari nostri. Intervengono: Dario Fabbri, consigliere scientifico di Limes; Alessandro Sansoni, direttore di #CulturaIdentità; Luca Forte, responsabile Ufficio Statistiche e Periodici di SRM. Modera: Salvatore Capasso, Università degli Studi di Napoli Parthenope e CNR-ISMed. L’appuntamento è per le h 18 presso

  • Leggi razziali, Cia, referendum in Scozia: gli anniversari geopolitici del 18 settembre

    53 – Nasce Traiano, XIII imperatore di Roma (dal 98 al 117). 1544 – Il re di Francia Francesco I e l’imperatore Carlo V firmano il trattato di Crépy-en-Laonnois, che sancisce il dominio sul Piemonte dei francesi e quello sulla Lombardia del Sacro Romano Impero. 1739 – L’impero ottomano e la monarchia asburgica firmano il trattato di

  • 📺 La Cina, gli Usa e la rivolta di Hong Kong

    La sfida dell’ex colonia britannica al potere centrale di Pechino, il confronto di quest’ultimo con la superpotenza americana. Questi i temi sviluppati con Giorgio Cuscito nella nuova puntata di MappaMundi, la trasmissione ideata e condotta da Alfonso Desiderio. Guarda il video, dal canale YouTube di Repubblica. Per approfondire: Il bastone di Pechino non placa le proteste di Hong Kong

  • Il No di Khamenei al dialogo con gli Usa e altre notizie di oggi

    IL NO DI KHAMENEI La Guida suprema della Repubblica Islamica, l’ayatollah Ali Khamenei, ha annunciato che l’Iran non colloquierà ad alcun livello con gli Stati Uniti. Perché conta: Questa dichiarazione mette – per il momento – una pietra tombale sull’eventualità di un incontro fra Trump e il presidente iraniano Rohani o tra funzionari di livello

  • Urss in Polonia, Camp David, Occupy Wall Street: gli anniversari geopolitici del 17 settembre

    Oggi è la Giornata della cittadinanza australiana. Australia, l’Occidente agli antipodi 1394 – Il re francese Carlo VI ordina l’espulsione di tutti i cittadini ebrei di Francia.  1598 – Primo insediamento olandese nell’isola Mauritius, disabitata fino ad allora anche se conosciuta. I coloni olandesi daranno il nome all’isola in onore del principe Maurizio di Orange-Nassau.

  • I piedi d’argilla dell’Arabia Saudita nello scontro Usa-Iran

    Gli attacchi di sabato scorso ai danni di due impianti petroliferi sauditi di primaria importanza hanno gettato letteralmente benzina sul fuoco del conflitto tra l’asse saudita-statunitense e l’Iran. A essere colpiti la raffineria di Abqaiq e il giacimento di Khurais. Nella prima viene processato il 7% delle forniture di petrolio su scala mondiale, mentre dal

  • Tunisia al voto, attacco al petrolio saudita e altre notizie di oggi

    TUNISIA AL VOTO [di Matteo Garavoglia] La Tunisia ha deciso: a sfidarsi al secondo turno delle elezioni presidenziali saranno il magnate delle telecomunicazioni Nabil Karoui e il professore di diritto costituzionale Kaïs Saïed. Perché conta: Il voto di ieri è stato l’espressione della disaffezione politica del popolo tunisino per i 26 candidati a Palazzo di Cartagine.

  • Il contesto dell’attacco all’Arabia Saudita

    Dopo gli attacchi di sabato 14 settembre a una raffineria e un giacimento petrolifero in Arabia Saudita, le intenzioni contano quasi più dei fatti. Che sono questi: l’Arabia Saudita è il secondo produttore dopo gli Stati Uniti e il primo esportatore di greggio al mondo; la raffineria di Abqaiq, la più importante del pianeta, e

  • Messico, Sabra e Shatila, Lee Kuan Yew, Noriega: gli anniversari geopolitici del 16 settembre

    1810 – Inizia la guerra d’indipendenza messicana dagli spagnoli, che durerà sino al 1821. Il giorno è oggi commemorato dalla festività Dieciséis de septiembre. L’indipendenza del paese, e del resto dell’America Latina, fu il prodotto della crisi transatlantica scatenata dall’invasione della Penisola iberica da parte di Napoleone e dall’abdicazione dei re spagnoli nel 1808. In quella che