Press "Enter" to skip to content

Fatti e analisi

  • Vaticano, Battaglia della Somme, Nafta: gli anniversari geopolitici del 18 novembre

    1626 – Papa Urbano VIII consacra la Basilica di San Pietro in Vaticano. Lo Stato italiano intrattiene da sempre un rapporto assai problematico con la Santa Sede, che si oppose al processo di unificazione nazionale e proibì per decenni ai cattolici qualsiasi impegno nelle istituzioni di un regno in cui vedeva, non senza ragioni, una realizzazione della massoneria

  • Canale di Suez, Esercito zapatista, attentato di Luxor: gli anniversari geopolitici del 17 novembre

    1558 – Con la morte di Maria Tudor, la figlia di Enrico VIII e Anna Bolena Elisabetta I diviene regina di Inghilterra e Irlanda. Verrà incoronata il 15 gennaio successivo e rimarrà al trono fino alla sua morte il 14 marzo 1603. 1755 – Nasce Luigi XVIII di Borbone, fratello minore di Luigi XVI. Di

  • Atahualpa, Totò Riina, Benazir Bhutto: gli anniversari geopolitici del 16 novembre

    1532 – Dopo essere entrato a Cuzco, capitale dell’impero inca, il conquistatore Francisco Pizarro cattura l’imperatore Atahualpa. Sconfitti gli incas, Pizarro, al contrario di Cortés, decise di localizzare il centro amministrativo delle colonie in prossimità della costa dove la presenza degli indigeni era rarefatta, così da evitare il pericolo di un asfissiante accerchiamento in caso di tumulti

  • Libano e Iraq scivolano verso la crisi, Hamas si avvicina a Israele: 7 giorni in Medio Oriente

    Il Libano nel fine settimana entrerà nella quinta settimana di proteste popolari anti-governative. La situazione sociale ed economica si fa sempre più grave. Le banche rimangono chiuse, questa volta adducendo timori per la sicurezza delle filiali e degli impiegati. Dal 17 ottobre a oggi, gli istituti di credito hanno aperto le porte ai clienti soltanto per alcuni giorni ai

  • 🔍🌎🎼 Bolivia dopo Evo, Hong Kong, Gaza: il mondo questa settimana

    Colonna sonora per questo articolo (ispirata dalla prima notizia): Duda – José Zapata LA BOLIVIA DOPO MORALES [di Federico Larsen] Dopo le dimissioni di Evo Morales sotto la pressione dell’esercito e della polizia, in America Latina si dibatte sulla legittimità o meno del nuovo governo boliviano. Messico (dove ha ricevuto asilo Morales), Venezuela e Uruguay gridano

  • Le priorità della Marina della Cina

    La carta inedita della settimana è sulla Marina della Cina nell’Indo-Pacifico. La cultura strategica navale della Repubblica Popolare concepisce tre tipi diversi di mari. Quelli vicini comprendono le acque costiere, il Mar Cinese Orientale, quello Meridionale e i cruciali stretti di Taiwan, Bohai e Qiongzhou, da controllare e presidiare. Quelli intermedi vanno dalla prima catena di isole

  • “Io sono te, domani”. O dell’idiosincrasia tra Brasile e Argentina

    “Effetto Orloff”. È questo il paradigma interpretativo che segna i rapporti tra Argentina e Brasile. Un’espressione figlia di una fortunata campagna pubblicitaria della famosa vodka brasiliana che ha reso celebre lo slogan “Io sono te, domani”. In America del Sud si è sempre detto che il “Brasile è l’Argentina di domani”. Gli argentini sono stati

  • La fine dell’impero in Brasile, la Società delle nazioni, Xi Jinping: gli anniversari geopolitici del 15 novembre

    Oggi è la Giornata della comunità germanofona del Belgio.   1533 – Il conquistatore e condottiero spagnolo Francisco Pizarro entra a Cuzco, capitale dell’impero inca. 1708 – Nasce William Pitt, detto il Vecchio, primo ministro britannico nel biennio 1766-68.   1889 – In Brasile, con un colpo di Stato viene deposto Pedro II e proclamata la repubblica. Deodoro da

  • Erdoğan da Trump e le altre notizie geopolitiche di oggi

    ERDOĞAN DA TRUMP [di Daniele Santoro] Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha ricevuto alla Casa Bianca l’omologo turco Recep Tayyip Erdoğan. Perché conta: La visita di Erdoğan negli Stati Uniti era molto attesa, anche perché rimasta in dubbio fino all’ultimo. Molteplici i temi in agenda: la questione S-400/F-35; le operazioni militari turche nella Siria

  • Nehru, Wałęsa, linea Oder-Neisse, Pilastro di difesa: gli anniversari geopolitici del 14 novembre

    1716 – Muore il matematico e filosofo illuminista tedesco Gottfried Wilhelm von Leibniz. È lecito parlare di un’euforia sinofila, rappresentata specialmente da Leibniz (1646-1716), l’ultimo erudito dalla cultura universale. Leibniz si interessò profondamente alla cultura cinese. In qualità di bibliotecario ad Hannover ebbe accesso a più di settanta volumi sull’argomento, che in rapporto alle conoscenze

  • L’escalation a Gaza è una questione di politica interna

    Il crescente numero di vittime causato dai bombardamenti israeliani, l’innalzamento dell’allerta nei territori vicini a Gaza per i lanci di razzi e i raid aerei contro due leader del Jihad islamico nella Striscia e a Damasco da parte di Gerusalemme sono gli aspetti più visibili di un fenomeno politico intrinsecamente legato alle dinamiche di potere nello Stato ebraico e

  • Europa della difesa, basi in Siria e altre notizie interessanti di oggi

    EUROPA DELLA DIFESA I ministri della Difesa dei paesi membri dell’iniziativa per la difesa dell’Unione Europa (Pesco) hanno approvato 13 nuovi progetti di cooperazione militare. Il numero totale sale così a 47. L’alto rappresentante per la politica estera dell’Ue, Federica Mogherini, ha dichiarato che il varo di nuovi progetti si fermerà per i prossimi anni,

  • Ideologia e geopolitica, la proiezione dell’Urss nell’Europa della guerra fredda

    L’Europa celebra quest’anno il 30° anniversario della caduta del muro di Berlino. Allora, nel novembre 1989, vigeva la pressoché generale convinzione che rappresentasse la fine di qualcosa di terribile. Il muro era più di una barriera fra due parti di una nazione europea, divisa dalla paura di politici i cui nomi erano sulla bocca di

  • “Al-Baghdadi è morto, lo Stato Islamico no”

    Classe 1976, il vicepresidente del parlamento del governo regionale curdo dell’Iraq del Nord (Krg) Hemin Hawrami appartiene alla nuova generazione di politici curdi. Nonostante l’età, ha una lunga esperienza politica: dirige sin dal 2011 l’Ufficio relazioni internazionali del Partito democratico del Kurdistan (Pdk) ed è da sempre al fianco di Masud Barzani, del quale è stato consigliere

  • Impero ottomano, Referendum Ue in Svezia, Bataclan: gli anniversari geopolitici del 13 novembre

    1312 – Nasce Edoardo III, sovrano d’Inghilterra e Irlanda dal 1327 al 1377. Nell’ottobre 1337 darà inizio alla guerra dei Cent’anni contro la Francia. 1917 – Prima guerra mondiale: a seguito della sconfitta subita a Caporetto, le truppe del Regio Esercito italiano si oppongono all’avanzata degli eserciti tedesco e austriaco presso il monte Grappa. Inizia

  • “L’unificazione è stata un’annessione: la Bundesrepublik ha distrutto il patrimonio della DDR”

    LIMES Il 9 novembre di 30 anni fa cadeva il Muro di Berlino. Cosa fece quella notte? GYSI Ero a casa a dormire. Alle due di mattina mi chiamò la mia compagna di allora dicendomi che la gente si stava riversando a Berlino Ovest. «Ti sembra l’ora di fare questi scherzi?», le dissi. Quando invece mi resi

  • Le 5 notizie geopolitiche più interessanti di oggi

    EQUILIBRISMI GRECI [di Lorenzo Noto] Una settimana dopo la visita del premier greco Kyriakos Mitsotakis all’Expo di Shanghai, domenica è iniziata la tre giorni del presidente cinese Xi Jinping ad Atene. L’agenda prevede incontri con l’omologo Prokopis Pavlopoulos e di nuovo con Mitsotakis, la stipula di contratti commerciali tra cui l’accordo sull’allargamento del porto del

  • 📺 Videoeditoriale: “Il Muro portante”

    Il numero 10/19 di Limes si intitola Il muro portante ed è dedicato alle conseguenze geopolitiche della caduta del Muro di Berlino. Il numero è disponibile online, in PDF, in queste edicole e in queste librerie. Lucio Caracciolo lo presenta in questo video tratto dal nostro canale su YouTube.  

  • La strage di Nāṣiriya, la linea Durand, Akihito: gli anniversari geopolitici del 12 novembre

    1866 – Nasce Sun Yat-sen, padre fondatore della Cina repubblicana. In un passato recente, il nazionalismo ha occupato un posto di notevole importanza nella storiografia cinese. Liang Qichao, riformatore della dinastia Qing, lo elogiava apertamente, ed esso trova posto fra le tre ideologie esposte nei Tre princìpi del popolo del padre della patria Sun Yat-sen. Parimenti, il

  • Trieste, 13 novembre: “L’Ungheria di Viktor Orbán”

    Mercoledì 13 novembre il Limes Club Trieste organizza un incontro sulla geopolitica dell’Ungheria al Centro Veritas di Trieste (via Monte Cengio, 2/1a).  Chi è, come ragiona e come governa l’uomo che ha trasformato il suo paese nel primo laboratorio illiberale dell’Unione Europea? Che cosa ha permesso ad un politico di formazione progressista di diventare il simbolo